News

Bookmark and Share
Incentivi per assunzioni di giovani a tempo indeterminato

Incentivi per assunzioni di giovani a tempo indeterminato

Possono essere utilizzati per assumere giovani tra 18 e 30 anni, disoccupati o senza diploma di scuola secondaria o professionale. Dal 1 ottobre 2013 aprono le domande di ammissione

Al via gli incentivi per le nuove assunzioni a tempo indeterminato di giovani lavoratori. Previsti dal decreto legge 76/2013 (convertito dalla legge 99/2013), gli incentivi sono riconosciuti per le assunzioni effettuate a partire dal 7 agosto 2013 e fino al 30 giugno 2015 e riguardano le assunzioni di lavoratori di età compresa tra i 18 ed i 29 anni, che rientrino in una delle seguenti condizioni:

  • privi di un impiego regolarmente retribuito da almeno 6 mesi
  • privi di diploma di scuola secondaria superiore o professionale.

Il beneficio spetta per le assunzioni a tempo indeterminato, anche part time e anche all’interno di cooperative di lavoro. Può essere utilizzato per agli apprendisti e, con alcune limitazioni, per le assunzioni a tempo indeterminato a scopo di somministrazione. Sono invece esclusi i lavoratori domestici.
L’opportunità è valida anche in caso di trasformazione a tempo indeterminato di un rapporto a termine. Se alla scadenza originaria del rapporto a termine il lavoratore superasse il limite di età, la trasformazione può essere anticipata per garantire il beneficio.

In termini economici, il contributo è pari a 1/3 della retribuzione mensile lorda imponibile ai fini previdenziali, ma non può comunque superare l’importo di 650 euro per lavoratore assunto. Il beneficio ha una durata di 18 mesi o, in caso di trasformazione di un rapporto di lavoro a termine, di 12 mesi. Per beneficiare dell’incentivo, l’assunzione deve comunque comportare un aumento della forza lavoro alle dipendenze del datore di lavoro.
Le risorse stanziate sono state così ripartite sul territorio nazionale: 500.000.000 euro sono stati stanziati complessivamente per le Regioni del Mezzogiorno (Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sardegna e Sicilia) e 294.000.000 euro per le Regioni del Centro-Nord.

Le modalità operative per poter usufruire del beneficio sono state definite dall'INPS con la Circolare 131 del 17 settembre 2013. L’incentivo sarà autorizzato dall’INPS in base all’ordine cronologico di presentazione delle domande e fino a esaurimento delle risorse finanziarie.

Secondo quanto precisato dalla Circolare 138 del 27 settembre 2013, il modulo telematico per inviare le domande preliminari di ammissione al beneficio dell’incentivo sarà accessibile sul sito istituzionale dell’INPS a partire dalle ore 15.00 del 1° ottobre 2013, all’interno dell’applicazione DiResCo - Dichiarazioni di Responsabilità del Contribuente.

Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito dell’INPS, del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e sul sito Cliclavoro.

Parole chiave

lavoro occupazione imprese tempo indeterminato Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali under 30 disoccupati occupazione giovanile inps incentivi incentivi per assunzioni

Ultimo aggiornamento 16/09/2014