Approfondimenti

Bookmark and Share
Foto

Cercare lavoro ai tempi di internet

Una guida alle molteplici fonti e opportunità presenti in rete per chi è alla ricerca di un’occupazione: siti istituzionali, aziendali, portali di recruitment, motori di ricerca e social network professionali

Internet ha rivoluzionato le modalità di incontro tra domanda e offerta di lavoro nel settore privato: da un accesso più comodo, economico e rapido alle informazioni alle nuove forme di interazione che con il web 2.0 sono state introdotte.
Cercare oggi lavoro online significa confrontarsi con un crescente numero di piattaforme dedicate, servizi sempre più performanti e personalizzati e una capacità di diffusione delle informazioni rapidissima.
Vi presentiamo qui una panoramica sulle principali e più affidabili fonti e risorse online, ricordandovi che nella sezione Lavoro > Opportunità > Servizi per l'orientamento e la ricerca potete trovare degli articoli più specifici su ciascun argomento.

Gli attori del mercato del lavoro: servizi, siti e portali 

La legge italiana delinea un mercato del lavoro nel quale operatori pubblici e operatori privati autorizzati svolgono attività per favorire l'incontro tra domanda e offerta di lavoro, in regime di competizione e di concorrenza.
Fanno parte del sistema e offrono informazioni su offerte di lavoro: i Centri per l'Impiego gestiti dalla Provincia di Roma; le Agenzie per il lavoro, soggetti privati ma autorizzati dal Ministero del Lavoro che svolgono attività di somministrazione, intermediazione, ricerca e selezione e supporto alla ricollocazione del personale; altri operatori autorizzati per legge.

    Tra questi ultimi, le Università del Lazio hanno attivato SOUL - Sistema Orientamento Università Lavoro. Punto di riferimento per laureandi e laureati alla ricerca di un inserimento nel mondo del lavoro, che possono registrarsi e inserire il cv sul sito jobsoul.it e visionare tutte le offerte (principalmente per tirocini) attive.

    Siti istituzionali di riferimento per la ricerca del lavoro

    • Eures (European Employment Services), il principale portale di riferimento sulle opportunità di lavoro in Europa, che riunisce gli annunci dei servizi pubblici per l'impiego di tutti i paesi dell'Unione;
    • Cliclavoro, il portale del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali per l’accesso ai servizi e alle informazioni sul lavoro, luogo di incontro virtuale per chi cerca e chi offre lavoro in tutti i settori sul territorio nazionale;
    • Portalavoro della Regione Lazio che offre informazioni sul mercato del lavoro e sulla formazione professionale e pubblica avvisi, bandi e offerte di lavoro, ma anche opportunità di stage e borse di studio;
    • RomaL@bor è il portale della Provincia di Roma interamente dedicato al mondo del lavoro e ai servizi offerti dai Centri per l’Impiego (CPI), con gli annunci di offerte di lavoro aggiornati in tempo reale.
      Torna su

      Siti web aziendali 

      Le grandi aziende hanno ampliato i metodi di recruitment, adeguandosi agli sviluppi della rete e muovendosi con disinvoltura tra siti corporate, social network e piattaforme dedicate, a caccia di giovani talenti e nuove risorse.
      La maggior parte dedica una sezione del sito aziendale al reclutamento di personale, dove generalmente vengono fornite informazioni riguardo le autocandidature, le offerte di lavoro disponibili in quel momento, le possibilità di inserimenti per tirocini o la partecipazione in contesti di incontro tra aziende e persone, come i saloni o le fiere dedicate al lavoro o al loro settore specifico di attività.
      Attraverso i motori di ricerca, inserendo parole chiave attinenti al settore di interesse, si possono trovare i link direttamente ai siti corporate, oppure si possono navigare i siti che riportano elenchi o data base delle aziende. Tra questi, da segnalare Infoimprese, realizzato dalle Camere di Commercio per raccogliere le informazioni anagrafiche ufficiali di tutte le imprese italiane attive e iscritte al Registro delle Imprese.

      Torna su

      Portali di incontro tra offerte e domande di lavoro 

      Crescono e si moltiplicando i portali di recruitment di libera consultazione. Qui si trovano inserzioni di lavoro e, registrandosi, si possono effettuare ricerche, inserire curriculum, rispondere alle offerte, ricevere comunicazioni (job alert) via e-mail o sms nel momento in cui sono pubblicati annunci interessanti per il proprio profilo.
      Rispondendo a un annuncio aziendale, la candidatura può arrivare direttamente all’azienda oppure al portale stesso se incaricato dall’azienda di effettuare un primo screening delle candidature.
      In genere, nel format da compilare per inserire il curriculum vanno inseriti i dati personali, gli studi, le conoscenze linguistiche e tecniche, le esperienze di lavoro, gli obiettivi lavorativi, gli interessi professionali e le attitudini; può essere richiesto di specificare per quale posizione ci si candida o la zona in cui si preferisce lavorare. In questo modo si semplifica la consultazione dei curricula per le aziende.
      In ottemperanza alla legge sulla privacy, le aziende interessate a un profilo potranno accedere al nome, ai contatti e ai dati personali solo se il candidato accetta il contatto da parte dell’azienda.
      Una volta registrati, c’è la possibilità di tenere aggiornato il proprio profilo e di essere avvisati, tramite email o sms, ogni qualvolta venga pubblicato un annuncio che soddisfi determinati requisiti.
      I portali più completi prevedono anche approfondimenti con sezioni dedicate a contratti di lavoro, settori professionali, mercato del lavoro, opportunità di formazione, stage e tirocini, concorsi.

      Tra i portali di e-recruitment :

        Altro sito da segnalare è la Borsa del Placement, un'iniziativa della società Emblema che coinvolge atenei, aziende e partner aderenti al network, che si propone di costituire una connessione permanente tra università e aziende, per facilitare l'inserimento lavorativo di laureandi e laureati.

          Anche molti quotidiani italiani dispongono di una sezione dedicata alla ricerca del lavoro online, dove oltre a trovare informazioni e aggiornamenti sul mondo del lavoro, si possono sfogliare online gli annunci e le offerte;

          Alcuni consigli
          In generale, nel consultare portali di questa natura, considerate che i servizi per chi cerca lavoro devono essere gratuiti. Non accettate di pagare canoni di abbonamento per cotrollare le offerte di lavoro.
          Verificate che sia indicata la società che gestisce il sito, che siano presenti modalità di contatto e di assistenza tecnica, sezioni dedicate alle faq. Controllate che i tempi di aggiornamento degli annunci siano frequenti e attuali, la quantità e la qualità delle aziende che utilizzano quel sito.
          Se decidete di iscrivervi, controllate che siano garantiti il rispetto della privacy e la tutela del trattamento dei dati personali.

          Torna su

          Motori di ricerca 

          Assemblatori di informazioni, questo tipo di siti filtra per parole chiave, località o settore gli annunci di lavoro reperibili online, provenienti da fonti come le agenzie per il lavoro, siti di recruitment, ...

          Torna su

          Regole di pubblicazione delle offerte di lavoro 

          A tutela di chi è alla ricerca di un’occupazione, la legge vieta le comunicazioni a mezzo stampa, internet, televisione o altri mezzi di informazione sulle attività di ricerca e selezione del personale, ricollocamento professionale e intermediazione o somministrazione, effettuate in forma anonima e comunque da soggetti privi di autorizzazione o accreditamento ministeriale.
          Quindi quando cercate online, fate attenzione perché gli annunci dovranno sempre riportare il soggetto proponente e l'indicazione dell'autorizzazione ministeriale e, come previsto dall'art. 13 del decreto legislativo 196/2003 sulla privacy, il fac-simile di domanda con le informazioni sul trattamento dei dati personali oppure il sito da cui il modello è scaricabile.

          Torna su

          Social Network professionali 

          Nell’era dei social media, hanno preso piede sempre più diffusamente canali dedicati proprio alle relazioni professionali, dove non solo si può entrare in contatto con le aziende che cercano personale o essere scovati dalle stesse, ma si può anche partecipare a discussioni (spesso di ottima qualità) e confrontarsi in gruppi attinenti al settore professionale cui siete interessati. I social network professionali più largamente diffusi e utilizzati sono:

          Ciascuno di essi presenta delle differenze nelle modalità di funzionamento e nei servizi offerti. Per un approfondimento, potete consultare la sezione Lavoro > Opportunità > Social network professionali su questo sito.

          Torna su

          Link utili 

          Su questo sito potete consultare le guide su:

          Torna su

Ultimo aggiornamento 10/12/2014