Appuntamenti e iniziative

Bookmark and Share
Foto

Dal 28 Marzo 2012 al 26 Maggio 2012

I Teatri del Sacro Roma 2012

La Capitale ospita i 14 spettacoli selezionati dalla rassegna sul tema della spiritualità. Laboratori gratuiti per gli spettatori e biglietti ridotti per gli under 30

I Teatri del Sacro, rassegna biennale che si tiene a Lucca, approda a Roma, dal 28 marzo al 26 maggio, e successivamente a Milano. Due capitali della cultura e dell’arte che diventano un unico palcoscenico per un’occasione di incontro e confronto con il teatro e la spiritualità, rivolta in particolare alle giovani generazioni.

La Capitale ospita I Teatri del Sacro posti riservati a giovani in ricerca, con i 14 spettacoli selezionati, che propongono diversi approcci alla spiritualità ed esprimono molteplici linguaggi della scena: dai testi biblici alle tradizioni popolari, dalla prosa alla danza, dal teatro ragazzi a quello di narrazione. 7 i luoghi coinvolti, dal centro alle aree urbane periferiche, per dar vita a una teatralità diffusa che entra negli spazi della vita sociale e comunitaria.

La rassegna propone inoltre un laboratorio gratuito per il pubblico Visioni e Condivisioni: un viaggio di ricerca che nasce dall’esperienza di Giorgio Testa e da La Casa dello Spettatore.

Da segnalare, il 18 maggio al Teatro India, la presentazione del Bando Nazionale per la III edizione del festival I Teatri del Sacro, che si terrà a Lucca nel 2013. Il Bando, che assegna ai vincitori un contributo per l’allestimento di un nuovo spettacolo, è rivolto a tutte le compagnie italiane.

Programma

  • 28 marzo, ore 21 - Basilica di San Saba
    Creativamente In nome della madre
    di Erri De Luca, con Patrizia Punzo, scene e regia Danilo Nigrelli
    Lo spettacolo racconta la vita di Maria in un’esperienza di condivisione fra il pubblico e l’artista in scena, "perché questa vicenda così nota non ci chiede di essere ascolata bensì di essere raccontata nuovamente da tutti e per tutti".
    Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili
  • 1 aprile, ore 17 - Teatro Tor Bella Monaca
    Causa  AC Il ponte di pietre e la pelle d’immagini
    di Daniel Danis, con Laura Nardi e Lino Musella, regia Amandio Pinheiro
    In un delicato gioco teatrale di trasformazioni e magie, lo spettacolo è la messa in scena dell’immaginazione di due bambini, Mung e Momo, venduti inconsapevolmente dai genitori a trafficanti di schiavi per salvarli dalla guerra.
  • 4 aprile, ore 21- Basilica di Santo Stefano Rotondo
    Casavuota L’abbandono alla divina provvidenza
    di e con Alessandro Berti
    Lo spettacolo trae spunto da un trattato sull’esperienza spirituale intesa come distacco fiducioso dalla propria autoreferenzialità per aprirsi totalmente alla contemplazione dell’attimo: una prerogativa non solo dell’esercizio mistico, ma anche del lavoro d’attore, del suo donarsi totale qui ed ora.
    Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.
  • 14 aprile, ore 21 - Teatro Tor Bella Monaca
    Metisteatro Laudes
    dalle Laudi umbre del XIII e XIV secolo
    Lo spettacolo vede coinvolti 20 attori impegnati in una grande opera corale a partire dai versi delle laudi umbre medievali, tutte anonime ad eccezione del Pianto della Madonna di Jacopone da Todi.
  • 15 aprile, ore 17 - Teatro Tor Bella Monaca
    Sicilia Teatri Guai a voi ricchi, papà era cattocomunista
    di e con Giovanni Scifoni
    Dalle voci dei ragazzi delle periferie romane ai canti di Victor Jara, dalle messe-beat ai preti guerriglieri dell’America Latina, Guai a voi ricchi è un sorprendente viaggio tra cristianesimo e comunismo, tra ricordi autobiografici e vicende storiche.
  • 18 aprile, ore 21 - Teatro Biblioteca Quarticciolo
    Casa degli alfieri teatro e natura Il giardino sacro
    di e con Patrizia Camatel, Mariangela Celi, Fiona Sansone, Lorenza Zambon, musiche dal vivo Carlo Actis Dato L’esperienza dell’incontro con la natura può portarci ad un’esperienza del sacro? Lorenza Zambon e un piccolo gruppo di giovani donne conducono lo spettatore in una sorta di orto metropolitano “del terzo millennio”, trasportabile e realizzabile ovunque.
  • 20 aprile, ore 21 - Centrale Preneste Teatro
    Intergea L’amore impaziente
    di Valeria Moretti, con Daniela Poggi, regia di Silvio Peroni
    Una donna, nel chiuso della sua stanza, assapora e testimonia il piacere della ribellione, l’infinitezza del desiderio, la voluttà del sacrificio, il colore della solitudine.
  • 11 maggio, ore 21 - Sala Cantieri Scalzi
    O Thiasos La leggenda di Giuliano
    scritto e narrato da Sista Bramini, musica dal vivo Camilla Dell'Agnola e Carla Taglietti
    Una libera elaborazione in forma di racconto teatrale de La leggenda di S.Giuliano ospitaliere di Flaubert. Narra la anomala conversione di Giuliano, cacciatore abilissimo e efferato che finisce per assassinare inconsapevolmente i suoi genitori come un miracoloso cervo gli aveva predetto.
    Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili
  • 13 maggio, ore 11 e ore 18 - Teatro Biblioteca Quarticciolo
    I Sacchi di Sabbia Abram e Isac, sacra rappresentazione in cartoon
    Regia Giovanni Guerrieri e Giulia Gallo, con Arianna Benvenuti, Giulia Gallo, Giulia Solano
    La compagnia compie una stupefacente acrobazia sulla fonte biblica, trasformando una sacra rappresentazione del 400 in un’animazione che prende vita da un libro pop up. Quadro dopo quadro, la drammatica storia del sacrificio di Isacco è resa in forma di sogno e di fiaba, lasciando a ciò che resta della nostra infanzia il compito di rimanere incantati.
  • 13 maggio, ore 11 e ore 18 - Teatro Biblioteca Quarticciolo
    Arkadis Messa in scena
    regia di Giulio Costa, con Marco Sgarbi
    Una fulminante performance sul significato e sull’attualità del rituale fondativo della fede cristiana: nello spazio vuoto della scena un attore assembla un rudimentale altare e un ambone, preparandolo per la messa, con la gestualità esperta e abitudinaria di chi ripete quotidianamente le stesse azioni.
  • 13 maggio, ore 21 - Centrale Preneste Teatro
    Compagnia Xe Judith e l’angelo
    coreografia Julie Ann Anzilotti, con Paola Bedoni, Giulia Ciani
    Il racconto danzato di un percorso interiore: Judith, una ragazza di oggi, vive momenti di disperata solitudine, un senso di vuoto e di vacuità. In questo stato d’animo di ricerca e di ascolto incontra l’Angelo emissario del Divino.
  • 20 maggio, ore 21 - Centrale Preneste Teatro
    Fondazione Teatro Piemonte Europa/CTB Apocalisse
    di e con Lucilla Giagnoni
    Lo spettacolo s’ispira all’ultimo libro della Bibbia, l’Apocalisse. Il Testo sacro e il testo teatrale vengono posti in parallelo a raccontare che la fine dei tempi è in realtà un nuovo Inizio e una nuova Vita per chi impara a Vedere.
  • 24 maggio, ore 21 - Sala della Comunità Santa Silvia
    Donati-Olesen Oibò son morto
    di e con Jacob Olesen e Giovanna Mori
    Apparentemente un semplice pezzo di deliziosa comicità: due anime che si ritrovano in un altrove non ben identificato dopo essere morte inaspettatamente, nel pieno della vita. Si incontrano e si amano di puro sentimento, per ovvia assenza di corpo, liberando tutta la loro fantasia affettiva.
  • 26 maggio, ore 21 - Sala della Comunità di Santa Silvia
    Ariel La storia di Ruth
    di Alberto Baroni, Mauro Colombo, Luigi Galli, con Maria Concetta Gravano, Irina Lorandi
    Una sorta di ‘dramma didattico’ che, con l’aiuto prezioso della musica dal vivo, guida con intelligenza lo spettatore dentro le pieghe del libro, mettendone in luce la trama, dal tema della solidarietà femminile a quello dell’accoglienza dello straniero.

Informazioni

Sito web: http://blog.iteatridelsacro.it

Organizzato da

Federgat - Federazione Gruppi Attività Teatrali
con il sostegno di Roma Capitale - Assessorato alla Famiglia, all'Educazione e ai Giovani e ACEC
con il contributo del Teatro di Roma
in collaborazione con Centrale Preneste Teatro, Sala della Comunità Santa Silvia e Sala Cantieri Scalzi

Tariffe

Biglietti intero 5 euro, ridotto 2 euro. I giovani under 30 hanno diritto al biglietto ridotto. Gli spettacoli In nome della madre, L’Abbandono alla Divina Provvidenza e La leggenda di Giuliano sono ad ingresso libero fino esaurimento posti disponibili. Per info e prenotazioni tel. 06.44242135

Parole chiave

spettacoli teatro cultura low cost Assessorato Famiglia Educazione e Giovani spiritualità I Teatri del Sacro Teatri di cintura

Ultimo aggiornamento 11/05/2012